Erogati 250 mila euro ad imprese e lavoratori
215 mila euro complessivi ai lavoratori e alle imprese iscritte per servizi gratuiti in materia di sicurezza e di welfare,  a cui si aggiungono altri 40.000 a favore di lavoratori e imprese colpiti dal sisma. I contributi a favore dei lavoratori  si articolano in varie forme:  spese ortodontiche, natalità, istruzione, borse di studio, acquisto di supporti visivi, tanto per citarne acuni. I contributi a favore delle imprese riguardano invece la stabilizzazione all’occupazione, la sicurezza e l’igiene degli alimenti, l’aggiornamento software e le consulenze aziendali.  

Tantissime le domande pervenute, in buona parte soddisfatte: complessivamente più di 500.

In un periodo che per molte realtà del commercio continua ad essere difficile l’Ente Bilaterale ha dunque rappresentato – in linea con la sua missione – un significativo sostegno per le aziende e per il reddito dei lavoratori. Ma l’attività dell’ente si è caratterizzata anche per la forte spinta e il supporto dato, attraverso i contributi per la formazione, alla crescita professionale e innovazione del terziario. Molto varia l’offerta formativa, utilizzabile in tutti i principali centri della regione: dal marketing e web marketing alla gestione delle risorse umane, dalla comunicazione alle lingue, dall’accrescimento delle competenze in materia di commercio all’amministrazione. ‘“Contribuire alla implementazione delle competenze e all’innovazione – sottolinea la presidente Stefania Cardinali – è oggi per l’Ente Bilaterale del Terziario dell’Umbria una priorità, perché significa aprire nuove prospettive alle aziende e quindi ai loro dipendenti. Il nostro invito alle imprese del commercio e  servizi che abbiano dipendenti è dunque quello di aderire, perché oggi nell’Ente trovano un vero e proprio alleato sia per svolgere adempimenti obbligatori sia per avviare.

E' on line il nuovo bando 2017.